L'Hotel Ilunion Islantilla ha ospitato questa mattina le giornate di empowerment 'Laboratorio di idee sull'occupazione, l'accessibilità e la partecipazione dei giovani con disabilità' organizzato dalla Federazione Provinciale delle Associazioni di Persone con Disabilità Fisiche e Organiche di Siviglia (FAMS-COCEMFE Siviglia), e che riunirà una trentina di giovani tra i 18 ei 30 anni con l'obiettivo di affrontare le barriere che questo gruppo deve affrontare nel mondo del lavoro, della formazione e così via; nonché eventuali proposte che generano occupazione o lavoro autonomo.

La conferenza, che si chiuderà domani, è iniziata con una cerimonia di apertura alla quale hanno partecipato il Presidente del Commonwealth di Islantilla e il Sindaco di Isla Cristina, Montserrat Márquez, che ha accolto i partecipanti accompagnato dal Direttore della Federazione, Pedro José Fernández Pérez, nonché dal capo del servizio di promozione dell'occupazione della SAE a Huelva, Pedro Ruiz Acevedo.

Márquez ha sottolineato "l'impegno di Islantilla dei due comuni che la compongono, Isla Critina e Lepe, con il gruppo di persone con abilità speciali, nonché con l'accessibilità e l'eliminazione delle barriere architettoniche nella nostra destinazione turistica". Il Presidente del Commonwealth ha anche ricordato il coinvolgimento della comunità imprenditoriale locale con questa causa, “evidenziando soprattutto l'Hotel Ilunion Islantilla, che ha aperto le sue porte come Confortel Islantilla e che si è sempre distinto per la sua attenzione preferenziale a questo profilo di noi con la fiducia che troveranno nella nostra enclave uno spazio adeguato alle loro esigenze ”.

Dopo aver accolto i partecipanti, è stata lanciata un'iniziativa che fa parte del progetto Empower Youth Without Limits e consiste in incontri, tavoli di lavoro, attività come gite in catamarano accessibile, dialoghi tra giovani con disabilità e responsabili politici, tra gli altri . A loro volta, queste conferenze sono integrate nel programma Erasmus + dell'Unione europea.

Tra le tappe salienti di queste giornate va ricordato che l'Organizzazione ha ideato un programma di attività parallele che prevede la pratica di corsi di catamarano per persone a mobilità ridotta, un'azione inedita che è stata possibile grazie alla collaborazione del EEV- Scuola di vela spagnola di Islantilla, e questo consentirà a questi giovani domani di godere di un'attività sportiva che di solito non è loro accessibile.

Attraverso questi convegni sarà possibile valutare le condizioni di accessibilità al mercato del lavoro con le informazioni fornite direttamente dagli interessati, al fine di sviluppare una roadmap che possa essere implementata nella Pubblica Amministrazione e nell'iniziativa imprenditoriale privata per migliorare queste condizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *